Aggiornamento Graduatorie: come prepararsi

L’ingresso per i nuovi insegnanti avviene attraverso le graduatorie.

In ogni graduatoria ciascun candidato ha una specifica posizione determinata da un punteggio, stabilito da una valutazione dei titoli di studio e di servizio conseguiti, secondo specifiche tabelle del MIUR.

Chiaramente l’obiettivo principale per gli aspiranti insegnanti è quello di scalare la graduatoria, migliorando costantemente il proprio punteggio, perfezionamento il proprio curriculum, tramite esperienza diretta e un investimento sulla propria formazione.

Aggiornamento Graduatorie Docenti

Le graduatorie docenti sono state riaperte ed aggiornate durante l’estate 2020, formulate secondo la nuova suddivisione tra GPS (Graduatorie Provinciali per le Supplenze) e GI (Graduatorie d’Istituto).

Con quest’ultimo aggiornamento graduatorie, infatti, un docente poteva iscriversi nelle graduatorie per una o più classi di concorso scegliendo una sola provincia di riferimento. Questo ha permesso di stilare le GPS, le graduatorie utilizzate dagli uffici territoriali scolastici per l’assegnazione di supplenze di lunga durata. In più, i docenti dovevano indicare all’interno della provincia scelta fino a 20 istituti, per i quali dare disponibilità per supplenze di breve durata, andando così a comporre le GI a disposizione delle segreterie scolastiche.

Con questa riapertura delle graduatorie, sono state stilate quindi nuove liste che resteranno in vigore per questo anno scolastico (2020-21) e il prossimo (2021-22). Così, anche per gli insegnanti, resta relativamente poco tempo per migliorare il proprio curriculum e accrescere il punteggio in vista del prossimo aggiornamento graduatorie.

Come aumentare il punteggio in graduatoria

Avere un buon punteggio permette ai docenti di ottenere un miglior posizionamento nelle relative graduatorie e avere così più possibilità di ottenere una convocazione per un incarico di supplenza di media o lunga durata.

Occorre considerare due fattori:

  • Esperienza: per iniziare a lavorare nelle scuole, gli aspiranti docenti devono ricercare incarichi di supplenza. Il modo più facile è sicuramente tramite le MAD, ossia le domande di messa a disposizione. Le MAD sono candidature da inviare direttamente ad uno o più istituti.
 
  • Formazione: Master, Corsi di Perfezionamento, Certificazioni linguistiche ed informatiche.
 

Tutte queste opzioni garantiscono l’acquisizione di maggior punteggio, e quindi aumentano le possibilità di occupare una posizione più vantaggiosa nelle graduatorie.

 Il punteggio di ciascun Master, o corso, o certificazione è attribuito rispetto alle tabelle di valutazione del MIUR. 

Contattaci

Scrivici un messaggio per avere maggiori informazioni

Dove siamo:

Via Nicola Fabrizi, 117, Pescara

Telefono: 085.9432461- 3756460517