Mancano Insegnanti di Sostegno

In Italia, il problema dei posti di sostegno vuoti è molto diffuso in quanto ci sono pochi insegnanti specializzati che possono occuparsi di questi incarichi delicati. Le scuole cercano attivamente docenti disponibili a coprire questi posti vacanti, soprattutto al nord, ma le graduatorie non sono in grado di colmare la carenza di insegnanti specializzati. Di conseguenza, i dirigenti scolastici sono costretti a ricorrere alle candidature spontanee tramite la messa a disposizione.

Tutti coloro in possesso di una laurea o un diploma che permette di accedere ad una classe di concorso possono candidarsi per questi ruoli, anche se non hanno il titolo di specializzazione richiesto per l’insegnamento del sostegno. Tuttavia, è possibile accumulare punti sulle proprie classi di concorso in base al servizio svolto, con criteri diversi per le classi di concorso del sostegno e per le altre classi di concorso dello stesso grado.

La situazione attuale obbliga molti dirigenti scolastici italiani a convocare supplenti sprovvisti di specializzazione per evitare problemi agli alunni fragili e garantire la continuità didattica. Per questo motivo, la convocazione sui posti di sostegno avviene principalmente tramite domanda di messa a disposizione (MAD), poiché rappresenta lo strumento più rapido e diretto per assegnare una supplenza.

Contattaci

Scrivici un messaggio per avere maggiori informazioni

Dove siamo:

Via Nicola Fabrizi, 117, Pescara

Telefono: 085.9432461- 3756460517