METODOLOGIE DIDATTICHE PER L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA ITALIANA A STRANIERI - DIDATTICA DELL’ITALIANO L2

L’Università Giustino Fortunato – Telematica bandisce, per l’Anno Accademico 2020/2021, il Master Universitario annuale di I livello in “Metodologie didattiche per l’insegnamento della lingua italiana a stranieri – Didattica dell’Italiano L2” V edizione, in convenzione con l’I.P.S.E.F. Srl di Benevento, Ente accreditato al MIUR per la “Formazione del Personale della Scuola”.
Il Master propone un percorso formativo in grado di fornire le competenze necessarie a svolgere in maniera professionale il ruolo di docente di Italiano come seconda lingua (L2) o Lingua Straniera (LS). L’importanza e la specificità della figura del docente di Italiano LS sono emerse negli ultimi anni in modo evidente.

Il docente di Italiano LS è infatti un professionista in grado di coniugare l’approfondita conoscenza delle strutture sintattiche e glottologiche della lingua, alla capacità di impostare un percorso formativo di tipo “comunicativo”. Questo significa progettare una didattica che, anziché limitarsi al trasferimento di conoscenze teoriche dal docente al discente, promuova lo sviluppo da parte di quest’ultimo di competenze
pratiche di utilizzo del mezzo linguistico.
Si propone inoltre di formare professionisti specializzati nella Didattica dell’Italiano L2 ed in particolare:
– Docenti di Lingua italiana per discenti di lingua straniera;
– Docenti esperti per le classi plurilingue nelle scuole di ogni ordine e grado;
– Facilitatori linguistici ed Insegnanti di italiano L2/LS presso enti locali, aziende, associazioni ed istituzioni scolastiche.

Il Master è rivolto a:
– insegnanti ed aspiranti insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, professionisti del settore scolastico, educativo e della formazione;

– operatori del settore della facilitazione linguistica nella scuola dell’obbligo per l’integrazione degli alunni stranieri;

– professionisti impegnati nel campo della mediazione e della formazione linguistica ed interculturale in enti locali, aziende, associazioni ed istituzioni pubbliche e private.

La figura del docente di Italiano LS è particolarmente richiesta anche in altri ambiti, come quello dei servizi agli immigrati. Anche nelle strutture di accoglienza la figura professionale del docente è necessaria, per andare incontro alle specifiche esigenze dell’utenza.

Possono accedere al Master coloro che sono in possesso di un diploma di laurea, diploma di laurea di primo livello ovvero laurea magistrale o specialistica conseguita secondo l’ordinamento antecedente e successivo al DM 509/99, ritenute funzionali al profilo professionale definito dal Master.

Il Master è suddiviso in tre moduli, con predilezione degli insegnamenti di Glottologia e linguistica, Didattica delle lingue moderne e Linguistica Italiana ed un Tirocinio (diretto o indiretto), secondo il seguente prospetto per un totale di 1.500 ore:
Principali Settori Scientifico Disciplinari di riferimento:

SSD L-LIN/01 – L/LIN/02 – L-FIL-LET/12 – MPED/01 – MPED/03

MODULO 1. INSEGNARE L’ITALIANO A STRANIERI: ASPETTI GENERALI
AREA 1 – LA LINGUA ITALIANA ED I SUOI ELEMENTI ‒ SSD: L-LIN/01 – L-FIL-LET/12 200 ORE – 8 CFU
1. Elementi di storia della lingua italiana
2. La sociolinguistica e i livelli della lingua
3. La grammatica italiana nei suoi aspetti generali
4. Linguistica generale dell’italiano
AREA 2 – LA DIDATTICA DELL’ITALIANO COME LINGUA STRANIERA ‒ SSD: L-LIN/02 – M-PED/01 200 ORE
– 8 CFU
1.Quadri normativi: il D.P.R. 179/2011 e il Quadro comune europeo di riferimento per le lingue
2. I livelli di competenza e le scale di valutazione
3. Glottodidattica e didattica dell’italiano L2/LS
4. Semiotica della didattica dell’italiano L2/LS

MODULO 2 – METODOLOGIE E TECNICHE DELLA DIDATTICA DELL’ITALIANO L2/LS
AREA 1 – METODI DELLA DIDATTICA DELL’ITALIANO L2/LS ‒ SSD: L-LIN/01- M-PED/03 200 ORE – 8 CFU
1.Le metodologie didattiche: un’introduzione generale
2. Metodologie della didattica comunicativa
3. Aspetti linguistici e pedagogici della didattica dell’italiano L2/LS: la rimozione dei filtri affettivi
4. La valutazione dei processi di apprendimento: aspetti psicolinguistici e sociolinguistici

AREA 2 – TECNICHE E PRATICA DELL’ITALIANO L2/LS: SSD ‒ L-LIN/02 L-FIL-LET/12 200 ORE – 8 CFU
1.La programmazione dei percorsi formativi
2. L’insegnante comunicativo e la gestione della classe
3. La programmazione dell’intervento didattico
4. La valutazione dei materiali didattici
5. Oltre il testo: didattizzare film, canzoni, spot e materiale digitale

MODULO 3 – INSEGNARE LA LINGUA E INSEGNARE LA CULTURA
AREA 1 – L’ANALISI DEI BISOGNI COMUNICATIVI DEI DISCENTI: SSD ‒ L-LIN/01 – L-LIN/02 200 ORE – 8 CFU
1.Dinamiche psicologiche nel processo di apprendimento
2. Processi di apprendimento I: l’italiano a immigrati
3. Processi di apprendimento II: l’italiano LS a bambini e ad adulti
4. Processi di apprendimento III: l’italiano L2 tra didattica della lingua e cultura
AREA 2 – L’ITALIANO NELLA SCUOLA: SSD ‒ L-FIL-LET/12 – M-PED/01 200 ORE – 8 CFU
1.Le nuove prospettive dell’italiano nella scuola dell’obbligo
2. Gli approcci interculturali alle discipline della scuola
3. Tra didattica e mediazione interculturale
4. L’insegnante come tutor di resilienza
TIROCINIO 200 ORE – 8 CFU
TIROCINIO DIRETTO
TIROCINIO INDIRETTO/PROJECT WORK

Ogni modulo formativo è composto da slide, da schede di approfondimento relative ad argomenti e aspetti più complessi e da una prova di valutazione relativa agli argomenti trattati per ogni singolo modulo.

La quota di iscrizione e frequenza è di € 600,00, pagabile in tre rate. 

Il Corso ha durata annuale, per un carico didattico pari a 1.500 ore corrispondenti a 60 Crediti Formativi Universitari.

Il percorso formativo avviene in modalità on-line.

Contattaci

Scrivici un messaggio per avere maggiori informazioni

Dove siamo:

Via Nicola Fabrizi, 117, Pescara

Telefono: 085.9432461- 3756460517